PORTAFOGLI - BlackRock compra borsa Cina, realizza Seoul

venerdì 4 settembre 2009 18:38
 

HONG KONG, 4 settembre (Reuters) - BlackRock, uno dei leader mondiali delle gestioni, è rialzista sull'azionario cinese dopo lo scivolone di agosto a Shanghai e ritiene che l'ampliamento degli investimenti permessi da Pechino agli stranieri sia un segno della politica governativa di sostegno alla borsa.

Lo ha detto a Reuters Nick Scott, chief investment officer per l'Asia, aggiungendo di aver preso profitto sulla borsa di Seoul "qualche giorno fa" e di aver ripreso a comprare sulle debolezze i titoli immobiliari e bancari della Cina, unitamente alle aziende delle materie prime più convenienti.

"Siamo convinti che sia un buon momento per rientrare" sono le sue parole.

La Cina ha annunciato che alzerà il limite di investimenti concesso agli istituzionali esteri nel quadro dello schema dei Qualified Foreign Institutional Investor (QFII), alzandolo a 1 miliardo da 800 milioni di dollari.

"Non ritengo che la cifra conti troppo. E' il segnale la chiave", per Scott. "Il governo non vuole il mercato dei titoli in yuan (le azioni A) cali troppo. Non vuole che crolli l'immobiliare".

Il paniere dei titoli denominati in yuan in agosto è stato la maglia nera della regione (meno 22%), sul timore che Pechino volesse limitare la crescita degli impieghi e limitare la liquidità che aveva fatto salire l'indice composito della borsa di Shanghai .SSEC dell'87% tra gennaio e luglio.

Oggi le azioni cinesi sono il maggiore "overweight" nel portafoglio asiatico di Blackrock, inclusi i titoli quotati a Hong Kong. Secondi per importanza nel portafoglio sono i titoli coreani, che Scott preferisce ai taiwanesi.

Avendo acquistato per 13,5 miliardi di dollari la divisione asset management di Barclays (BARC.L: Quotazione), BlackRock è potenzialmente già il numero uno al mondo del risparmio gestito. Al 30 giugno gli asset under management del gruppo erano 1.400 miliardi di dollari.