Assogestioni contraria a modifiche legge Opa - Messori

martedì 4 novembre 2008 11:35
 

ROMA, 4 novembre (Reuters) - L'associazione delle società di gestione del risparmio è contraria a una modifica in senso più restrittivo della legge sull'Opa e all'introduzione di limiti alle partecipazioni azionarie dei fondi sovrani.

La legge sull'Opa "funziona benissimo, non va alterata", ha detto il presidente di Assogestioni, Marcello Messori, interpellato a margine di un'audizione alla Camera sui decreti legge a favore dei depositi e della ricapitalizzazione delle banche.

Il sistema normativo in vigore "è ben equilibrato, non crea barriere improprie e assicura clausole di reciprocità ed è adeguato a garantire la difesa delle società sottoposte a scalate ostili". Messori si è detto anche contrario a "barriere improprie a potenziali investimenti di fondi sovrani" perché il sistema finanziario italiano "ha necessità di immissioni di capitali".

Nei giorni scorsi il ministro dell'Economia Giulio Tremonti ha detto che l'Italia dovrebbe adeguarsi ai meccanismi di altri Paesi europei in cui la regola della passività non esiste a meno che non sia prevista dagli statuti delle società.

Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha invece accennato all'opportunità di fissare un limite del 5% per le partecipazioni azionarie dei fondi sovrani nel capitale di società italiane.