Private equity, Pai Partners chiede dimezzamento fondo - fonte

martedì 3 novembre 2009 19:57
 

PARIGI, 3 novembre (Reuters) - L'operatore di private equity francese Pai Partners ha ufficialmente chiesto agli investitori di dimezzare il Fondo V, portando i commitment a 2,7 miliardi di euro, e di cambiare la governance.

E' quanto riferisce una fonte vicina alla materia.

"Pai ha inviato questa sera l'offerta agli investitori", ha spiegato la fonte.

Le trattative con gli investitori erano cominciate nell'agosto scorso, quando il numero uno di Pai, Dominique Megret, aveva lasciato l'incarico, facendo scattare la clausola che consente agli investitori di ritirare gli impegni in caso di uscita dei manager chiave.

Il Fondo V di Pai ha già investito circa 900 milioni di euro, comprando partecipazioni in Atos Origin (ATOS.PA: Quotazione) e in Xella.

L'ufficio milanese di Pai è guidato da Roberto Vitale. Attualmente, il portafoglio dell'operatore francese comprende la quota di controllo di Coin GCN.MI, che è in trattative per fondersi con Upim. Nell'estate scorsa, Pai ha ceduto il controllo di Saeco a Philips (PHG.AS: Quotazione).