PUNTO 1 - Aedes, al via approfondimenti su interesse Barrack

lunedì 30 giugno 2008 15:44
 

(Riscrive con background e andamento titolo)

MILANO, 30 giugno (Reuters) - Il Cda di Aedes (AEDI.MI: Quotazione) ha esaminato oggi una manifestazione d'interesse non vincolante, con richiesta di esclusiva, di Colony Capital per le partecipazioni della società immobiliare nelle joint venture con Cordea Savills e con il gruppo Operae.

Il consiglio, si legge in una nota, ritiene "necessari ulteriori approfondimenti sul contenuto della proposta" giunta dal fondo che fa capo al finanziere Tom Barrack.

Aedes sottolinea inoltre che "sta continuando a vagliare alcune proposte relative sia alla cessione di asset e di partecipazioni ritenute non strategiche, sia alla realizzazione di joint venture nell'ambito dello sviluppo, attività propedeutiche al lancio di fondi immobiliari, che consentiranno di rientrare di almeno il 50% dell'equity investito con l'ulteriore beneficio di deconsolidare il debito bancario".

Proseguono intanto i colloqui con il sistema bancario per il riscadenziamento del debito.

La società della famiglia Castelli smentisce, infine, le indiscrezioni stampa secondo cui non sarebbe più attuale il progetto di creare una Siiq attravero un'Opa su Nova RE (NR.MI: Quotazione).

Nel fine settimana indiscrezioni stampa hanno parlato dell'interesse di Barrack per alcuni asset della società e per il mercato immobiliare italiano in generale. L'offerta di Colony Capital è giunta, ha confermato stamane una fonte vicina ad Aedes, tramite Mediobanca (MDBI.MI: Quotazione).

Il valore dei portafogli delle due joint venture ammonterebbe a circa 1 miliardo di euro, con una leva di circa l'85%. L'investimento di Barrack solleverebbe Aedes, secondo la stampa, da circa 400 milioni di debito.   Continua...