PUNTO 1-Aedes sospesa al rialzo, valuta interesse Barrack -fonte

lunedì 30 giugno 2008 11:07
 

(Aggiunge dettagli di background, aggiorna titolo)

MILANO, 30 giugno (Reutersa) - Vola il titolo Aedes (AEDI.MI: Quotazione), sospeso per eccesso di rialzo, mentre è in corso un Cda che sta valutando una manifestazione di interesse avanzata, tramite Mediobanca (MDBI.MI: Quotazione), dal finanziere Usa Tom Barrack.

"E' in corso un Cda, che inizialmente era stato programmato per valutare gli sviluppi della questione del debito bancario", dice una fonte vicina alla società. "E' ragionevole attendersi delle novità nel corso della giornata", aggiunge confermando le indiscrezioni secondo cui Barrack avrebbe mostrato interesse per degli asset del gruppo.

"L'offerta è giunta tramite Mediobanca", dice la fonte che precisa che "non c'è niente di definitivo" e che "nulla è deciso". "I giornali parlano come se le cose fossere già fatte, non è così", conclude.

Il titolo è sospeso per eccesso di rialzo e segna un guadagno teorico del 12,93%. Tenta di rientrare ora. Il Mibtel .MIBTEL cede lo 0,66%.

Il 13 giugno il gruppo ha avvertito il mercato di aver bisogno di nuove risorse finanziarie per 150-200 milioni, che intende reperire tramite un aumento di capitale e/o un bond convertibile, e di aver avviato trattative per il riscadenziamento del debito bancario e una revisione del piano industriale al 2010.

Da allora il titolo ha accelerato il movimento di ribasso in corso da fine maggio, arrivando il 24 giugno al minimo di 0,723 euro dopo avere iniziato l'anno a 3,5175 euro.

Nel fine settimana indiscrezioni di stampa hanno parlato dell'intenzione Barrack di investire nel settore immmobiliare in Italia. Per quanto riguarda Aedes, secondo i giornali il magnate Usa punterebbe in particolare a subentrare in due jv tramite Colony Capital: si tratterebbe delle partecipazioni (al 50%) della società della famiglia Castelli nelle jv con Cordea Savills e con Operae, per un valore complessivo dei due portafogli di circa 1 miliardi di euro, con una leva di circa l'85%. L'investimento di Barrack solleverebbe Aedes, secondo la stampa, da circa 400 milioni di debito.