Risparmio gestito, deflussi 22 mld a gennaio, asset a 1.007 mld

venerdì 29 febbraio 2008 13:30
 

MILANO, 29 febbraio (Reuters) - Deflussi per oltre 22 miliardi di euro a gennaio, dopo i 9,43 miliardi di dicembre, riducono il patrimonio dell'industria del risparmio gestito poco sopra i 1.000 miliardi.

La fuga avviene a scapito soprattutto dei fondi comuni (-14,5 miliardi), che pesano per oltre la metà del patrimonio; ma 4,760 miliardi se ne vanno anche dalle GPF retail, oltre un miliardo dalle GPM retail e 2,1 miliardi dalle altre gestioni istituzionali. Questi ultimi deflussi sono essenzialmente riconducibili alla revoca di un mandato a Generali (GASI.MI: Quotazione) (-2.013,2 milioni). Positivo l'andamento delle gestioni di prodotti assicurativi (+136 milioni di euro), seconde per patrimonio dopo gli Oicr aperti.

A livello di prodotto si segnalano i flussi dei monetari, positivi per 4,2 miliardi, un'iniezione di denaro che porta il loro patrimonio oltre 102 miliardi di euro, oltre il 10% del totale. Mese nero, viceversa, per gli obbligazionari (-4,3 miliardi) - che detengono un quarto del patrimonio - per gli azionari (-9,6 miliardi) e per i bilanciati (6,5 miliardi). Il prelievo riduce il patrimonio dei primi a 119,3 miliardi (12% totale) e porta gli asset dei secondi a 220 miliardi di euro (un quinto del totale). Fuoriuscite a poco meno di 3,3 miliardi per i flessibili con asset pari all'8% del totale. Anche per i prodotti rientranti nella categoria "non classificato" (patrimonio al 18%) il mese si chiude con deflussi lordi per 2,7 miliardi.