Hedge fund, puntare su asset in crisi, evitare M&A in 2008 -HSBC

lunedì 28 gennaio 2008 12:36
 

SEUL, 28 gennaio (Reuters) - Nel 2008 gli asset in difficoltà rappresenteranno un buon investimento per i fondi hedge, mentre le operazioni di compravendita legate alle attività di M&A scemeranno a causa delle persistenti turbolenze finanziarie.

Questo, in sintesi, il parere espresso oggi dal gruppo di investimenti alternativi di HSBC, che gestisce 52 miliardi di dollari di asset tramite fondi hedge e altri veicoli.

Secondo quanto riferito dal gruppo durante un briefing con i giornalisti, le condizioni creditizie sempre più sfavorevoli continueranno a gravare sull'industria degli hedge fund, mettendo in ginocchio molti fondi.

Le transazioni legate alle attività di fusione e acquisizione avevano portato risultati brillanti nel 2006 e 2007, ma quest'anno la musica è destinata a cambiare, osserva la banca d'affari.

Ciononostante la crescente volatilità, effetto della bufera dei mutui subprime americani, rappresenterà un'enorme opportunità di guadagno per i top fund manager, offrendo rendimenti più alti.

"E' ancora troppo presto per dire quando si toccherà il fondo", dice Frank Packard, a capo del gruppo di investimenti alternativi HSBC nell'Asia del Nord.

"Il prossimo obiettivo sono gli asset in crisi ... Altri fondi subiranno collassi quest'anno, ma altri avranno ritorni molto buoni".

Tra le altre strategie di investimento raccomandate dal gruppo di HSBC, quelle a lungo/breve termine sull'azionario e sui managed futures. Parere positivo anche sugli asset di materie prime.