Wall Street un po' più pessimista su risultati societari S&P 500

lunedì 28 gennaio 2008 11:18
 

NEW YORK (Reuters) - Gli analisti finanziari di Wall Street hanno rivisto al ribasso le loro previsioni sugli utili delle maggiori società americane nel primo trimestre 2008 e nel quarto trimestre 2007.

E' quanto emerge oggi dall'inchiesta settimanale Reuters Estimates, secondo cui i profitti delle aziende componenti l'indice Standard & Poor's 500 dovrebbero registrare solamente una crescita del 3,8% nel trimestre in corso, dopo una contrazione del 17,6% prevista negli ultimi tre mesi del 2007.

Una settimana fa il mercato anticipava una crescita del 4% degli utili per il periodo gennaio-marzo e un calo del 10,9% per ottobre-dicembre.

Resta invariato il consensus per il secondo trimestre 2008, che stima una crescita degli utili al 4,2%.

Senza sorprese il settore finanziario dovrebbe accusare il calo più accentuato nel quarto trimestre 2007, con un tracollo degli utili del 91% rispetto agli ultimi tre mesi del 2006.

Citigroup e Merrill Lynch hanno già annunciato ingenti perdite trimestrali nel periodo citato, rispettivamente di 9,83 e di 9,8 miliardi di dollari.

Il settore delle materie prime dovrebbe registrare una contrazione degli utili del 10%.

Il comparto high-tech dovrebbe invece distinguersi in positivo con un incremento del 26% degli utili.

Il tasso di crescita tiene in considerazione i risultati già pubblicati e le stime degli analisti per le società che non hanno ancora presentato le loro trimestrali.

Circa il 30% delle società che compongono l'indice allargato S&P 500 hanno già pubblicato i risultati relativi al periodo ottobre-dicembre.

All'inizio del quarto trimestre, il primo ottobre, gli analisti prevedevano una crescita dell'11,5% degli utili dell'S&P 500.

 
<p>Un trader al lavoro. REUTERS/John Javellana</p>