Sator (Arpe) apre capitale, entrano Fondazione Mps e Moratti

martedì 27 maggio 2008 17:43
 

MILANO, 27 maggio (Reuters) - Nove investitori, fra cui la Fondazione Monte dei Paschi (BMPS.MI: Quotazione) e Massimo Moratti, hanno sottoscritto il 10% di Sator, l'investment company creata da Matteo Arpe.

L'ingresso in Sator, si legge in un comunicato, avviene attraverso un aumento di capitale, approvato oggi dal cda di Sator Spa, rispetto ai 32 milioni di euro iniziali. La società non ha comunicato il sovrapprezzo pagato dai nuovi investitori per entrare nel capitale, né l'ammontare del capitale post-aumento.

Gli investitori che hanno sottoscritto l'aumento, con una quota dell'1,1% ciascuno, sono, oltre alla Fondazione MontePaschi e a Moratti (attraverso Cmc Spa), il gruppo Angelini (tramite Angelini Partecipazioni Finanziarie Srl), il gruppo Api (attraverso Api Holding Spa), il gruppo D'Amico (B7C.MI: Quotazione) (per mezzo di D'Amico Società di Navigazione Spa), il gruppo Santarelli (tramite Cogesan Spa), Lehman Brothers LEH.N, che ha curato il collocamento del capitale all'estero, e altri due investitori internazionali anonimi.

In seguito all'aumento di capitale, la struttura azionaria di Sator vede Arpe al 60%, altri manager al 30% e gli investitori al 10%.

La nota ricorda che il primo fondo varato da Sator Capital Ltd, controllata al 100% da Sator Spa, ovvero Sator Active Value Fund, focalizzato su titoli quotati dell'area euro, è stato lanciato a inizio maggio e che la raccolta sarà completata nel mese di luglio.

Sator, inoltre, ha avviato la raccolta del primo fondo di private equity, che investirà in aziende non quotate, con primo closing previsto entro la seconda metà dell'anno.

Da ultimo, il lancio del fondo specializzato nel real estate è atteso nel primo trimestre dell'anno prossimo.