January 24, 2008 / 2:55 PM / 9 years ago

PUNTO 2-Pop Milano, Amber crea BPM 360° per discutere governance

4 IN. DI LETTURA

(aggiunge in paragrafo 13 comitato scientifico)

MILANO, 24 gennaio (Reuters) - Amber Fund non punta a scalate su Popolare Milano PMII.MI ma vuole promuovere, attraverso la neonata associazione 'BPM 360 gradi', una discussione sui meccanismi di governance della banca con una più ampia partecipazione possibile.

E' questo lo scopo dell'associazione presentata stamane dal presidente Davide Croff e dal rappresentante di Amber Fund in Italia, Umberto Mosetti, a Milano davanti a una platea composta anche da dipendenti di Pop Milano e fondi di investimento.

"Non vogliamo il controllo della banca e non vogliamo scalare nessuno", ha detto Mosetti.

Amber Fund, secondo i dati Consob, partecipa al capitale di Popolare Milano con il 2,16%.

"Il nostro obiettivo è agire dall'interno per intervenire sui meccanismi di governance della banca affinché sia più efficiente e più allineata all'evoluzione del sistema italiano", ha aggiunto Croff.

"Non è un'operazione contro qualcuno, né contro il management né contro i sindacati", ha precisato Croff.

Da Croff Parole Di Stima Per Mazzotta

L'ex-AD di Bnl ha poi sgombrato il campo da potenziali illazioni circa la sua aspirazione a diventare numero uno di Popolare Milano, usando come ponte questa iniziativa.

"Non me lo pongo né come problema né come obiettivo", ha detto aggiungendo parole di stima per il presidente di Popolare Milano, Roberto Mazzotta, "che sta svolgendo un ruolo importante e con cui i rapporti sono eccellenti".

Tra gli obiettivi dell'associazione anche quello di riuscire ad avere una rappresentanza nel board della popolare. "Il nostro obiettivo è quello di diventare una realtà in grado di avere voce in capitolo e peso specifico all'interno degli organi della banca", ha spiegato Croff.

A questo scopo l'associazione è aperta a tutti, dipendenti e non, azionisti o soci della banca milanese. Unico requisito richiesto è di non essere iscritti ad altre associazioni.

"Vogliamo allargare la partecipazione alla vita della Popolare Milano, non è pensabile che l'1,5% possa fare il bello e cattivo tempo", ha rimarcato Croff.

L'associazione è promossa da Amber Fund che ne è anche socio fondatore e sarà il finanziatore unico per i prossimi due anni.

Verrà istituito un comitato scientifico (advisory commitee) presieduto da Alberto Santa Maria, già consigliere di amministrazione di Popolare Milano per conto dei fondi, di cui farà parte anche Giulio Sapelli.

Filiali Attuali Potrebbero Non Bastare, Servono Alleanze

Popolare Milano, alla luce dell'evoluzione in corso del sistema bancario italiano, ha bisogno di considerare eventuali alleanze o partnership strategiche, secondo Mosetti.

Il rappresentante del fondo in Italia non entra nel merito delle trattative in corso con Credit Mutuel, né su quelle naufragate a giugno per un'integrazione con Popolare Emilia (EMII.MI).

Sul progetto Pop Emilia, tuttavia, Mosetti afferma che era un progetto "molto logico dal punto di vista industriale, più complesso sotto il profilo degli equilibri potenziali di governance". "Sembrava che il cda avesse fatto un lavoro oggettivamente difficile ma poi l'esito ha lasciato sorpresi", ha aggiunto.

Mosetti ha poi ricordato che in Italia è presente in numerose società quotate tra cui banche Mediobanca (MDBI.MI), Banco Popolare BAPO.MI ma anche utilities e società industriali.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below