Cina, via libera a investimenti su Singapore, presto altre borse

mercoledì 23 gennaio 2008 12:17
 

PECHINO, 23 gennaio (Reuters) - La Cina ha siglato un memorandum di intesa con Singapore per consentire a un gruppo di banche selezionate di investire i fondi dei clienti nei mercati azionari della città-stato.

Lo ha annunciato l'autorità di vigilanza bancaria (Cbrc), aggiungendo che sta concludendo accordi simili con Giappone, Germania e Stati Uniti.

Attualmente, le banche cinesi possono investire i fondi dei clienti soltanto a Hong Kong e in Gran Bretagna.

L'anno scorso, la Cbrc ha consentito alle banche di avviare l'investimento dei fondi dei clienti in asset esteri nel quadro del programma Qualified Domestic Institutional Investor.

L'authority valutaria cinese ha allocato un totale di 16,1 miliardi di dollari in 23 banche.