Intesa SP ha in mente shopping mirato, nulla su tavolo

giovedì 20 marzo 2008 17:00
 

MILANO (Reuters) - Intesa Sanpaolo ha in mente acquisizioni mirate per rafforzare il proprio business ma adesso non ha nulla sul tavolo.

Lo ha detto l'AD Corrado Passera nel corso della presentazione dei conti 2007, riferendosi in particolare all'Est Europa e all'asset management. Su quest'ultimo settore, Passera ha spiegato che per ora si preferisce aspettare che i mercati si stabilizzino.

"Una banca come la nostra potrà godere di buone opportunità in futuro per realizzare le acquisizioni mirate che abbiamo in mente per rafforzarci, ma nulla è sul tavolo adesso", ha detto Passera.

"Pensiamo all'Est Europa o all'asset management che volevamo rafforzare ma abbiamo deciso di aspettare che i mercati si stabilizzino", ha aggiunto.

Il manager ha poi sottolineato come sia possibile in questo momento trovare "asset a prezzi stracciati" e che eventuali acquisizioni saranno finanziate attraverso la dismissione "di una serie di attività non core che abbiamo individuato per bilanciare i nostri investimenti".

Tornando sul comparto asset management, Passera ha sottolineato che il target sono società "piccole non grosse che possano aiutarci a rafforzare il nostro business". In particolare su Gam, divisione hedge fund di Julius Baer nel mirino di Intesa secondo recenti indiscrezioni di stampa, "non c'è nulla sul tavolo".

Nell'Est Europa un'opportunità potrebbe anche essere l'acquisto di filiali "se a prezzi convenienti" e un'area interessante potrebbe anche essere quella del Mediterraneo.

In generale sul capitolo acquisizioni "ora non c'è nulla sul tavolo ma non posso dire che qualcosa non possa venir fuori", ha concluso Passera.

 
<p>L'AD di Intesa Sanpaolo Corrado Passera. REUTERS/Remo Casilli (ITALY)</p>