Sgr,crisi dovuta ad asimmetrie regole, criticità reti-Bankitalia

venerdì 18 luglio 2008 18:54
 

ROMA, 18 luglio (Reuters) - La crisi dei fondi comuni italiani, che si protrae da diversi anni con consistenti deflussi netti di risparmio, è ascrivibile principalmente alle asimmetrie nella regolamentazione in materia di trasparenza dei diversi prodotti finanziari, agli elementi di criticità delle reti di vendita, alla limitata autonomia delle Sgr nell'ambito dei gruppi di appartenenza ed agli svantaggi fiscali.

E' quanto dice il rapporto "Fondi comuni italiani: situazione attuale e possibili linee di intervento", curato dal gruppo di lavoro promosso dalla Banca d'Italia, con la partecipazione di rappresentanti del ministero dell'Economia e delle finanze, della Consob e dell'industria, secondo una nota di Bankitalia.

Il Rapporto è consultabile sul sito della Banca d'Italia.

Sul tema delle Sgr si è registrato ieri un pèolemico intervento del ministro dell'Economia Giulio Tremonti.