February 18, 2008 / 6:07 PM / 9 years ago

PUNTO 1- Beni Stabili rinuncia a Siiq in 2008, focus su cassa

4 IN. DI LETTURA

(Riscrive parzialmente aggregando notizie e aggiungendo dettagli da presentazione)

MILANO, 18 febbraio (Reuters) - Beni Stabili (BNSI.MI) rinuncia al progetto Siiq per il 2008 e si concentra sull'obiettivo di generare cassa in attesa di vedere l'evoluzione dei mercati e adottare eventualmente per il nuovo strumento fiscale nel 2009.

La società immobiliare non ha potuto optare quest'anno per il regime agevolato perchè l'azionsita di controllo Fonciere des Regions (FDR.PA) ha deciso di non scendere sotto la soglia richiesta del 51% (dall'attuale 68%) a causa delle difficili condizioni del mercato, che hanno portato il titolo a sconto del 45-50% sul Nav.

"Abbiamo investito in Beni Stabili per creare valore, non per perderlo", ha detto il presidente di Beni Stabili Cristophe Kullmann nel corso di una presentazione agli analisti. "Avevamo tempo fino al 30 aprile per decidere, ma abbiamo constatato che per il 2008 non si può fare. Vedremo quali saranno le condizioni di mercato a fine anno per decidere sul 2009".

"La prospettiva della Siiq rimane sempre, ma quando non sarà un bagno di sangue", ha aggiunto l'Ad Aldo Mazzocco secondo cui "da un punto di vista strategico il rinvio non ci crea grandi svantaggi". Beni Stabili é "già di fatto una Siiq e non è per i vantaggi fiscali che abbiamo fortemente voluto questa legge, quanto per lo sviluppo che pensiamo possa dare al mercato immobiliare", ha spiegato il manager.

In un ciclo economico che per il mattone è drasticamente cambiato, la società si sente forte del suo selezionato portafoglio e punta ora a incrementare il flusso di cassa attraverso la cessione di asset maturi a basso rendimento e l'acquisto - in una seconda fase del mercato - di immobili high yield. L'obiettivo il 2008 per il recurring cash flow è di una crescita del 15% dai 77,6 milioni del 2007.

Buyback E Nuovo Piano Industriale

A questa strategia, che sarà illustrata ad aprile con il piano industriale al 2010, si affianca un piano di buyback sul 5% del capitale che partirà domani.

"Se il calo del titolo ci ha impedito di diventare Siiq, ci permette di comprare a sconto un portafoglio di grande valore", spiega Mazzocco. Il piano porterà all'individuazione di tre segmenti: portafoglio 'long term', portafoglio 'dynamic' e portafoglio 'development'. Lo sviluppo affiancherà quindi l'attività tradizionale del gruppo con un investimento previsto in 3-5 anni di 800 milioni di euro e l'obiettivo di creare valore in questo arco temporale per 200 milioni.

Sul piatto non appaiono per ora grandi opportunità di acquisto. "Guardiamo tutto, ma non è ancora il momento di comprare", ha detto Mazzocco in riferimento agli asset di Ipi AIMI.MI messi sul mercato da Danilo Coppola.

Intanto il 2007 chiude con un utile netto consolidato sceso a 117,1 milioni dai 206,4 milioni dell'esercizio precedente sotto il peso delle rivalutazione.

Cresce però il dividendo a 0,032 euro per azione (79% del recurring cash flow) dagli 0,024 euro dei due anni precedenti.

Il reddito operativo scende a 296 milioni da 453,4 milioni. Calcolato prima delle rivalutazioni nette e dei ricavi da vendita del portafoglio investment il dato si attesta a 186,9 milioni da 187,6 milioni del 2006.

Le rivalutazioni nette sono pari a 108,1 milioni rispetto ai 264,4 milioni precedenti.

A fine esercizio il portafoglio immobiliare del gruppo aveva un valore complessivo di circa 4,5 miliardi da 4,2 miliardi circa di fine dicembre 2006.

Il titolo ha chiuso in rialzo del 4,28% a 0,7258 euro.

Per leggere il comunicato integrale doppio click su [nBIA18821] [nBIA18800].

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below