Fondi sovrani, opportunità ma siano trasparenti-Almunia a stampa

lunedì 17 dicembre 2007 09:44
 

MILANO, 17 dicembre (Reuters) - I fondi sovrani rappresentano un'opportunità, ma a patto che ci sia trasparenza per quanto riguarda il tipo di investimenti.

E' l'opinione espressa dal commissario Ue agli Affari monetari, Joaquin Almunia, in un'intervista al CorrierEconomia.

"Non bisogna ricadere nel protezionismo", dice Almunia, sottolineando che l'Europa non ha bisogno di "carabineros".

Tuttavia, "bisogna stabilire dei principi, degli orientamenti generali che valgano sia per i gestori dei fondi, per gli stati loro proprietari, sia per i paesi che ricevono quegli investimenti", prosegue.

Almunia riconosce che in questo tipo di investimenti esistono "delle peculiarità... su cui dobbiamo riflettere. E, infatti, stiamo riflettendo in Commissione e nelle sedi internazionali, proprio su quali siano i principi e gli orientamenti sia per i gestori di fondi che per i paesi che ricevono gli investimenti".

Da un lato, per quanto riguarda i gestori e i proprietari dei fondi, sono necessari criteri di trasparenza relativamente ai settori in cui intendono investire e al tipo di investimento. "La trasparenza", dichiara, "non va certo a danno della redditività".

Dall'altro lato, i paesi che ricevono gli investimenti "devono trovare delle regole chiare per stabilire quali siano le eccezioni al criterio generale delle braccia aperte, della libertà di circolazione dei capitali. E comunicarle, per fare conoscere quali sono le regole del gioco del mercato".

Per quanto riguarda poi l'Unione europea, bisogna "stabilire una posizione comune tra i 27 stati membri, un coordinamento di base. Diversamente, potrebbero esserci conseguenze negative per il mercato interno", sottolinea Almunia, ricordando che su questo la Commissione europea è al lavoro già da settembre.