Usa, dopo Bear Stearns crollano titoli finanziari in preborsa

lunedì 17 marzo 2008 12:47
 

NEW YORK, 17 marzo (Reuters) - I timori che l'improvvisa crisi di liquidità che ha colpito Bear Stears BSC.N possa estendersi anche ad altri attori del settore negli Usa, deprimono tutti i titoli finanziari che nel preborsa segnano cali a due cifre.

Bear Stearns scivola dell'87%, seguita a ruota da Lehman Brothers LEH.N con un calo del 34%.

Ribassi a due cifre anche per Merrill Lynch MER.N e Morgan Stanley (MS.N: Quotazione), entrambi sotto di oltre il 12%, mentre Goldman Sachs (GS.N: Quotazione) "limita" le perdite al 9,8%. Citigroup (C.N: Quotazione) si mantiene in calo del 5,4%.

Poco mossa JP Morgan (JPM.N: Quotazione) che nella notte ha annunciato l'acquisizione di Bear Stearns a un prezzo "stracciato".