Cina vede ulteriore afflusso capitali esteri - funzionario

martedì 1 settembre 2009 12:07
 

PECHINO, 1 settembre (Reuters) - Capitali esteri continueranno ad affluire in maniera stabile sul mercato cinese nei prossimi mesi mentre la terza economia mondiale riprende spinta, ha annunciato un funzionario di State Administration Forex Exchange (SAFE). Liu Bin, della divisione managment e capitali di SAFE, ha anche spiegato che la sua agenzia sta ideando regole che consentano agli operatori stranieri di trasferire le proprie quote d'investimento nell'ambito del programma dedicato agli investitori istituzionali esteri qualificati (QFII). Secondo la nuova regolamentazione allo studio, gli operatori stranieri saranno in grado di scambiare le proprie quote inutilizzate - concesse da SAFE per investire in Cina - ad altri investitori stranieri qualificati.

Il funzionario non ha però voluto indicare i tempi di approvazione delle nuove regole.

L'ingresso di capitali esteri sono stati "normali" fino ad ora nel corso dell'anno e i recenti timori rigurdo ad un possibile esodo di capitali dalla Cina a causa della crisi finanziaria sono risultati infondati, ha detto Liu Bin al China Investment Summit organizzato da Reuters.

"I dati economici fino ad ora hanno mostrato che la Cina ha una ripresa economia veloce. Con questi sostegno, continuerà ad esserci un afflusso netto di capitali esteri a meno che non si verifichino dei cambiamenti drastici", ha commentato Liu a Reuters.