Unicredit, commissioni sem1 in netto calo, fondi -27%

venerdì 1 agosto 2008 17:56
 

MILANO, 1 agosto (Reuters) - Unicredit (CRDI.MI: Quotazione) ha archiviato il primo semestre con commissioni nette pari a 4.802 milioni, in calo del 12,3% anno su anno.

L'andamento, riferisce una nota del gruppo, è legato alla generale flessione delle commissioni relative ai servizi di gestione e amministrazione del risparmio, scese del 20,2% anno su anno.

Flessione che è a sua volta attribuibile a un deciso calo delle commissioni legate agli organismi di investimento collettivo del risparmio (-26,6% anno su anno), di quelle relative al collocamento dei prodotti assicurativi (-20,8% anno su anno) e alle altre attività dell'area titoli (-10,9%) e in misura minore alla flessione delle commissioni relative alle gestioni patrimoniali (-4,7% anno su anno).

I volumi complessivi delle attività gestite dalle società di asset management del gruppo hanno subito una significativa contrazione (-25% anno su anno e -16% rispetto a dicembre 2007).

Il perdurante impatto negativo delle turbolenze sui mercati finanziari ha continuato ad incidere sui proventi di intermediazione e diversi, attestatisi a 4.825 milioni per un calo del 33,3% anno su anno sul semestre, anche se in misura più contenuta nel secondo trimestre (-18,1% anno su anno).

Tra gli altri dati, il risultato da negoziazione, copertura e fair value è negativo per 199 milioni (1,768 miliardi in più sul primo semestre 2007) da imputarsi essenzialmente alla componente structured credit.