PUNTO 1 - Parmalat, Citigroup a giudizio negli Usa il 5 maggio

martedì 15 aprile 2008 18:03
 

(riscrive parzialmente con nota Parmalat)

NEW YORK/MILANO, 15 aprile (Reuters) - Citigroup (C.N: Quotazione) dovrà affrontare il processo per il presunto ruolo nel crack Parmalat (PLT.MI: Quotazione).

Oggi il giudice Jonathan Harris del Tribunale del New Jersey ha deciso di non accogliere la domanda di Citigroup di chiudere la causa promossa da Parmalat prima del giudizio.

Il giudice, si legge in una nota diffusa dal gruppo alimentare, ha ridimensionato il numero delle istanze presentate da Parmalat come pure l'entità dei danni richiesti ma ha affermato il diritto della società al dibattimento "per decidere sulla corresponsabilità di Citigroup nella violazione degli obblighi fiduciari da parte dei passati managers in relazione alle distrazioni operate a danno di Parmalat".

Harris inoltre non ha accolto la domanda di Parmalat di respingere in via preliminare le richieste riconvenzionali di Citigroup. L'inizio del dibattimento è confermato per il 5 maggio.

Parmalat ha chiesto a Citigroup danni per 10 miliardi di dollari, accusando la banca Usa di aver aiutato l'ex management della società italiana a nascondere il debito e a gonfiare i risultati, portando alla bancarotta nel 2003.

Per leggere il testo integrale del comunicato diffuso dalla società i clienti Reuters possono cliccare su [nBIA156f0]