Borsa Usa in rosso dopo notizia finanziamenti a Bear Stearns

venerdì 14 marzo 2008 16:08
 

NEW YORK, 14 marzo (Reuters) - L'azionario Usa scivola improvvisamente in rosso sull'onda della notizia che la posizione di liquidità di Bear Stearns BSC.N si è deteriorata significativamente nelle ultime 24 ore, spingendo la banca americana a chiedere aiuto a JP Morgan e alla Fed di New York.

Il titolo ha perso fino al 50% del proprio valore per poi recuperare parte delle perdite. Intorno alle 16,00 il comparto finanziario dell'S&P .GSPF è in ribasso del 2,9% con gli investitori che temono ci possano essere altre vittime della crisi del credito.

"Ecco un altro esempio di fiducia tradita. Il direttore finanziario (di Bear Stearns) ieri aveva detto che i timori di problemi sulla liquidità erano esagerati", dice un trader da New York. "Cosa può essere successo in 24 ore che loro non sapevano? Strano che nel giro di una notte abbiano avuto bisogno di un salvataggio da parte del Governo", aggiunge.

Il Dow Jones Industrial .DJI è in discesa dello 0,95% a 12027,04 punti, l'S&P 500 .SPX è in calo dell'1,33% a 1297,92 punti, il Nasdaq Composite .IXIC dell'1,39% a 2232,25 punti.

L'allarme sul credito lanciato da Bear Stearns ha fatto passare in secondo piano i dati sui prezzi al consumo di febbraio negli Usa, risultati a febbraio inferiori alle attese.