Fondi, Authorities per apertura canali distribuzione - Cardia

lunedì 14 luglio 2008 11:49
 

MILANO, 14 luglio (Reuters) - E' prossima la pubblicazione del rapporto delle autorità di vigilanza sul grande malato Risparmio gestito, da cui scaturiranno interventi mirati all'apertura dei canali distributivi e a dare più autonomia alle società di gestione.

Lo annuncia il presidente Consob, Lamberto Cardia, nel corso del suo discorso annuale al mercato.

"Gli interventi, mirati soprattutto all'apertura dei canali distributivi e al rafforzamento dell'indipendenza delle società di gestione, postulano anche un più deciso impegno degli operatori nell'effettuare investimenti e scelte strategiche adeguate", dice il presidente della Commissione.

Cardia premette che, rispetto all'Europa, in Italia il settore del risparmio gestito ha ancora un significativo potenziale per soddisfare la domanda dei risparmiatori.

Ma la concentrazione degli assetti proprietari delle sgr in capo a gruppi bancari "rimane un elemento di debolezza strutturale" e le strategie di gruppo "hanno in molti casi privilegiato la distribuzione di prodotti diversi dai fondi, come obbligazioni bancarie e prodotti assicurativi". Inoltre la politica di remunerazione delle reti, ad eccezione delle indipendenti, "ha spesso generato forti incentivi alla distribuzione di prodotti strutturati".

Per dare una prima risposta a questa situazione, Consob ha avviato un'iniziativa per introdurre, attraverso dematerializzazione, condizioni di piena e pronta trasferibilità delle quote di fondi. Questa iniziativa, per Cardia, "dovrebbe favorire l'operatività su piattaforme telematiche di canali alternativi di distribuzione, in un'ottica di architettura aperta". Ne risulterebbe una maggior concorrenza che dovrebbe aumentare la qualità dei servizi offerti.