Hedge,borse ancora care: sfruttare volatilità,convertibili-Lyxor

giovedì 13 marzo 2008 15:37
 

MILANO, 13 marzo (Reuters) - Le borse sono ancora care perchè stanno scontando prospettive economiche più rosee del dovuto.

L'avvertimento arriva da Lyxor Alternative Investment che, in questa fase, cerca opportunità di guadagno con strategie non direzionali: approfitta della volatilità per fare arbitraggi, scommette sui bond convertibili ma sfrutta - per il breve termine - anche i Cta (Commodity trading advisors - fondi che fanno scommesse su futures con diversi sottostanti sulla base della indicazioni fornite da modelli computerizzati).

"I mercati si aspettano una contrazione (economica) breve - circa due trimestri - e leggera. Noi vediamo un contesto prolungato - anche un anno - di incertezza", chiarisce la strategist Florence Barjou che non si sbilancia, al contrario, su previsioni per le borse.

In altre parole i corsi azionari non hanno ancora scontato tutte le brutte notizie sul fronte macro e i multipli sono viziati da stime di utili ancora gonfiate.

"Le previsioni di utile sono state riviste al ribasso solo del 2,5%", spiega la Barjou. "In occasione dei precedenti episodi di recessione, il downgrade medio è stato del 20%".

Di fronte all'attuale crisi del credito, le banche centrali hanno le armi spuntate.

"Il ribasso dei tassi non serve più: le banche non vogliono comunque concedere prestiti perchè hanno problemi di bilancio", spiega, in occasione di una presentazione a Milano.

In un simile contesto Lyxor - che investe attraverso "managed account", conti gestiti separati con liquidità settimanale - è "selettivamente positiva" sulla strategia long/short equity (acquisto di azioni ritenute sottovalutate e vendita allo scoperto di titoli sopravvalutati). C'è spazio anche per i gestori "global macro" (operano con strumenti diversi in qualsiasi mercato) ed "event driven" (acquistano e vendono allo scoperto titoli di società coinvolte in operazioni straordinarie).

"Approfittiamo per esempio anche della divaricazione degli spread sui titoli di stato come è avvenuto in Italia con i Bund", precisa la strategist riferendosi all'allargamento record del differenziale di rendimento tra Btp e Bund degli ultimi giorni.

La posizione è neutrale sul reddito fisso in generale, ma il consiglio è di sottopesare con decisione le strategie che generano valore con arbitraggi e andando lunghi o corti sulle obbligazioni societarie. Leggero sovrappeso sulle materie prime, per cui la domanda resterà sostenuta nonostante il rallentamento dell'economia.