Carlyle Capital cede 70% su mancato accordo con creditori

giovedì 13 marzo 2008 10:09
 

AMSTERDAM (Reuters) - Il titolo di Carlyle Capital Capital, partecipata dal fondo americano Carlyle, crolla del 70% per non aver trovato in extremis un accordo con i creditori.

Il fondo, che investe tra l'altro in titoli immobiliari a rating tripla A emessi da Fannie Mae e Freddie Mac, ha precisato che si è trovato in default per un debito di circa 16,6 miliardi di dollari.

I creditori, aggiunge, probabilmente prenderanno possesso degli asset che le rimangono in portafoglio: a ieri, solo titoli garantiti da mutui ipotecari con rating tripla A.

Ha aggiunto di aver ricevuto appelli per i margini di garanzia per oltre 400 milioni di dollari, negli ultimi sette giorni di attività.

La scorsa settimana il titolo era stato sospeso dalle autorità olandesi dopo aver ricevuto l'avviso di default perchè non aveva saputo reintegrare i margini di garanzia. Riammesso alle contrattazioni, nei giorni scorsi subiva pesanti perdite in borsa.

Il gruppo Carlyle, che possiede il 15% del capitale, ha partecipato attivamente alle trattative con i finanziatori ed era disposta ad iniettare risorse fresche, se si fosse trovato l'accordo.

Alle 9,50 il titolo cede il 70,36% a 0,83 euro.