Mediolanum, contento per proposta acquisto 1,5% Mediobanca-Doris

martedì 11 dicembre 2007 15:39
 

MILANO, 11 dicembre (Reuters) - L'amministratore delegato di Mediolanum MED.MI, Ennio Doris, è soddisfatto della decisione della società di aderire alla proposta di acquisto dell'1,5% di Mediobanca (MDBI.MI: Quotazione).

"Abbiamo fatto il nostro, ho sempre detto che ero favorevole e il Cda ha approvato", ha detto Doris a margine di un convegno milanese.

"Adesso il patto di Mediobanca deve decidere e noi aspettiamo ufficialmente che ci dicano che gli stiamo bene come soci. Il prezzo è questo, può cambiare fino all'ultimo momento anche se di pochi centesimi ed è in linea con il mercato", ha aggiunto il manager.

Ieri il Cda di Mediolanum, che detiene già l'1,9% di Mediobanca, ha deliberato formalmente la proposta di acquisto dell'1,5% di Piazzetta Cuccia per 15,85 euro per azione, di poco superiore al valore di chiusura della vigilia (15,64) e vicino al valore medio degli ultimi sei mesi.

L'operazione resta vincolata all'approvazione del patto di sindacato che detiene la metà del capitale di Piazzetta Cuccia.

Secondo quanto riferito da una fonte finanziaria, si riunirà venerdì prossimo il patto Mediobanca che darà il via libera definitivo alla sistemazione del 9,39% messo in vendita da Unicredit (CRDI.MI: Quotazione) in seguito alla fusione con Capitalia.

Alle 15,20 le azioni Mediobanca vengono scambiate a 15,50 euro, in calo dello 0,9% in linea con il benchmark del settore europeo (-0,98%). Simile andamento anche per le Unicredit, in ribasso dell'1,05% a 5,965 euro.