Fondi speculativi Italia, possibile sospensione riscatti

lunedì 1 dicembre 2008 16:13
 

MILANO, 1 dicembre (Reuters) - Anche in Italia i fondi hedge potranno, se necessario e temporaneamente, bloccare ondate di riscatti, nel quadro di una nuova normativa che punta a rendere più flessibili le scelte delle società di gestione per meglio fare fronte ai contraccolpi della tempesta finanziaria mondiale.

Questa la più interessante novità per i fondi speculativi contenuta nel decreto anticrisi approvato dal governo lo scorso venerdì e pubblicato in Gazzetta ufficiale nel weekend.

La normativa, in modifica all'attuale regolamento sul settore dei fondi, diventerà efficace "il giorno stesso dell'approvazione da parte della Banca d'Italia", cui compete la stesura dei regolamenti di attuazione di quanto fissato in decreto (DL 29/11/08, n.185, art.14, disposizioni in materia di... fondi comuni di investimento speculativi, cd Hedge fund).

Nel nuovo testo la possibilità di sospensione è prevista dal regolamento "sino al 31 dicembre 2009 .. nel caso di richieste di rimborso complessivamente superiori in un dato giorno o periodo al 15 per cento del valore complessivo netto del fondo".

Allora "la Sgr può sospendere il rimborso delle quote eccedente tale ammontare in misura proporzionale alle quote per le quali ciascun sottoscrittore ha richiesto il rimborso" si legge nel disposto. "Le quote non rimborsate sono trattate come una nuova domanda di rimborso presentata il primo giorno successivo all'effettuazione dei rimborsi parziali".

E' prevista l'applicabilità "anche alle domande di rimborso già presentate ma non ancora regolate" si legge nel DL.

Tra le novità anche quella per cui, davanti all'esigenza di cedere attività illiquide per far fronte alle richieste di rimborso, la SGR potrà inoltre decidere la scissione parziale del fondo e trasferire gli asset illiquidi in un nuovo fondo chiuso.

In questo caso i partecipanti riceveranno un numero di quote del nuovo fondo uguale a quello detenuto nel vecchio ma "il nuovo fondo non può emettere nuove quote; le quote del nuovo fondo vengono rimborsate via via che le attivita' dello stesso sono liquidate" stabilisce la norma.

Altra importante modifica, quella che abroga "i limiti massimi al numero dei partecipanti a un fondo speculativo" come previsti dalla normativa attuale o dai regolamenti di attuazione.   Continua...