PUNTO 1 - Lehman Brothers perde oltre 18%, per S&P è solida

venerdì 11 luglio 2008 17:45
 

(Riscrive aggiornando quotazioni e aggiungendo dettagli)

NEW YORK, 11 luglio (Reuters) - Mentre continuano a scendere le quotazioni di Lehman Brothers LEH.N, lievitano i costi di assicurazione del debito contro un default per i timori di nuove cattive notizie dal fronte della crisi del credito.

Alle 17,30 italiane Lehman amplia oggi la caduta oltre 21% con minimo a 13,30 dollari: era già scesa ieri del 12%, in un mercato preoccupato da voci di una riduzione dei rapporti con Pimco. Il gestore, numero uno dell'obbligazionario Usa, aveva smentito in serata senza effetto per le quotazioni della banca.

I credit default swaps, che misurano i costi di protezione sul debito, sono in rialzo di 55 punti base a 380 pb, cioè 380.000 dollari ogni 10 milioni di debito.

Su Lehman, oggi gli analisti azionari di S&P Equity hanno tagliato il target price a 7 dollari da 20, mantenendo il rating "hold". Dal punto di vista del rating sul credito è stato mantenuto "A/A-1" ribadendo la fiducia in solidi fondamentali".

Per un bollettino S&P "l'attuale pressione sulle azioni Lehman non ha avuto effetto negativo sulla liquidità, la capacità di finanziamento o il business con clientela".

La volatilità implicita delle opzioni è salita di oltre il 40% al 248,4% a inizio seduta, segno della forte turbolenza che il mercato si aspetta dalla performance in borsa della banca.