Hedge, probabili altri collassi quest'anno - manager BofA

giovedì 10 aprile 2008 10:53
 

NEW YORK, 10 aprile (Reuters) - Altri fondi hedge sono destinati al collasso quest'anno perchè i gestori dovranno lottare per avere nuovi prestiti e per tenersi i clienti delusi della recenti performance.

Ne è convinto David Bailin, a capo della divisione alternativa di Bank of America (BAC.N: Quotazione), che investe in circa 100 fondi hedge.

"Alcuni fondi semplicemente non faranno bene, in particolare quelli specializzati nei mercati del reddito fisso", ha detto in occasione del Reuters Hedge Fund and Private Equity Fund Summit a New York. "Sarà dura per il resto dell'anno".

Il settore ha registrato il peggiore trimestre della sua storia nei primi tre mesi del 2008 e, secondo i dati della rivista Absolute Return, fondi con un patrimonio complessivo di 3,9 miliardi di dollari hanno dovuto chiudere i battenti. Fino ad oggi le vittime più illustri sono state Peloton Partners e il fondo Sailfish Multistrategy Fixed Income.

"Se questo contesto (avaro di prestiti) durerà a lungo potrebbe deprimere i rendimenti", ha detto Bailin, aggiungendo che il settore "ha bisogno di leva (o prestiti bancari) per dare ritorni positivi".

Bank of America, per esempio, l'anno scorso ha licenziato circa il 15% dei gestori di fondi hedge di cui si serve. Bailin sospetta che altri grandi investitori stiano tenendo i propri gestori sotto osservazione come mai prima d'ora, pronti ad agire in fretta se un gestore non mantiene le promesse di rendimento. Questo fatto potrebbe accelerare il ritmo dei potenziali collassi.

In generale, grandi investitori come Bank of America stanno chiedendo una maggiore e migliore gestione del rischio ai fondi in cui investono. Vogliono anche vedere performance storiche di almeno cinque anni e investimenti di altri per almeno 1 miliardo di dollari.