Biffa strappa in Borsa, mercato scommette su controfferta

venerdì 8 febbraio 2008 13:26
 

LONDRA, 8 febbraio (Reuters) - Biffa (BIFF.L: Quotazione), società specializzata nella raccolta di rifiuti, ha accettato un'Opa da 1,2 miliardi di sterline (1,6 miliardi di euro) da parte di un consorzio di fondi di private equity.

Ma a Londra le Biffa sono balzate oltre il prezzo dell'Opa dopo che il gruppo britannico ha annunciato di aver aperto i suoi libri ad una terza società, che potrebbe rilanciare l'offerta da 350 pence per azione messa sul tavolo da Montagu Funds, Global Infrastructure Partners (GE.N: Quotazione) e UCIL.

Intorno alle 12,55 il titolo guadagna il 12,35% a 368,5 pence, mentre la concorrente Shanks Group (SKS.L: Quotazione) è in rialzo del 6,5%.

Secondo i calcoli dell'analista Kevin Lapwood di Seymour Pierce, l'offerta valuta la società, che nell'ottobre 2006 si è scissa dall'azienda fornitrice di acqua depurata Severn Trent (SVT.L: Quotazione), 23,5 volte le sue previsioni di utile per azione 2008.