Italmobiliare respinge critiche Hermes - portavoce

mercoledì 6 febbraio 2008 16:32
 

MILANO, 6 febbraio (Reuters) - Acquisizioni e investimenti di tipo industriale sono sempre stati i pilastri della crescita del gruppo Italmobiliare (ITMI.MI: Quotazione) e della controllata Italcementi ITAI.MI e la struttura finanziaria del gruppo è funzionale a questa strategia, come più volte ribadito dagli stessi vertici.

Così risponde un portavoce del gruppo che respinge le critiche mosse dal fondo Hermes alle società di Pesenti, riportate oggi dal quotidiano La Repubblica. "Italmobiliare è una holding di partecipazioni con un particolare focus industriale; la struttura finanziaria di tutto il gruppo risponde alla strategia di investimenti forti e costanti richiesti dal settore del cemento", spiega il portavoce a proposito dell'articolo di Repubblica.

Molte le contestazioni di Hermes Pension Management, contenute in una lettera che sarebbe stata inviata circa un mese fa ai Cda di Italmobiliare e Italcementi. Tra queste, secondo le indiscrezioni, la struttura del capitale, la lunghezza della catena societaria, l'eccessiva diversificazione degli investimenti - che farebbero di Italmobiliare una conglomerata - e la scarsa trasparenza.

"Le risorse finanziarie sono, innanzitutto, al servizio dello sviluppo industriale e non, piuttosto, per iniziative con obiettivi esclusivamente finanziari", ribatte il portavoce alla critiche sulla struttura finanziaria del gruppo, che prevede azioni di risparmio sia in Italmobiliare che in Italcementi e l'altra società quotata francese Ciments Francais CMFP.PA.

Quanto alle critiche sull'eccessiva diversificazione il portavoce ricorda che il gruppo Italmobiliare ha partecipazioni in tre settori specifici: industria (cemento e imballaggio), banche (tra cui Ubi (UBI.MI: Quotazione), Unicredit (CRDI.MI: Quotazione), Mediobanca (MDBI.MI: Quotazione)), editoria (Rcs (RCSM.MI: Quotazione) e altre quote di minoranza nel comparto). In particolare tra le partecipazioni bancarie, quella in Unicredit ha avuto un'ottima rivalutazione, ricorda il portavoce.

Respinte al mittente anche le critiche mosse da Hermes sulla trasparenza.

"Il top management del gruppo ha incontrato i rappresentanti di Hermes per undici volte negli ultimi diciotto mesi a partire dal mese di agosto", conclude il portavoce.

Hermes, fondo pensione con asset per circa 75 miliardi di euro, ha detto di avere il 3,24% del capitale di Italmobiliare, con una quota del 2,84% di quello ordinario.