Alitalia,ipotesi newco Airone,Intesa prepara 300/500 mln -stampa

venerdì 6 giugno 2008 08:47
 

MILANO (Reuters) - Una newco Alitalia-Airone con un miliardo di liquidità, Roberto Colaninno presidente e Intesa Sanpaolo pronta a versare tra i 300 e i 500 milioni di euro.

E' questa la traccia su cui si sta lavorando per il salvataggio di Alitalia, secondo quanto scrive oggi il quotidiano La Repubblica senza citare fonti.

Secondo il quotidiano, l'AD Corrado Passera illustrerà nella riunione odierna del consiglio di gestione le ipotesi sul tappeto per Alitalia, anche se non se ne discuterà in via formale.

L'idea è che si crei una newco in cui venga conferita Airone e che acquisisca il pacchetto di Alitalia. A questa nuova società si dovrebbe affiancare un partner internazionale con tempi da definire, scrive Repubblica. Passera vorrebbe che il partner internazionale fosse trovato entro un anno, mentre alcuni consiglieri della banca preferirebbero che avvenisse subito, secondo il quotidiano.

Per ciò che riguarda la liquidità della newco, ci sarebbe appunto un impegno diretto di Intesa Sanpaolo tra 300 e 500 milioni di euro, ipotesi non gradita a tutti i consiglieri del gruppo; il resto verrebbe dalla partecipazione alla newco di alcune banche, soprattutto estere, prosegue Repubblica citando indiscrezioni che parlano di JP Morgan, Morgan Stanley e Mediobanca, oltre che di imprenditori italiani tra cui "Roberto Colaninno, il gruppo Ligresti, forse i Benetton e altri imprenditori".

Proprio Colaninno avrebbe posto come condizione - secondo Repubblica - per partecipare all'operazione quella di diventare presidente. L'imprenditore potrebbe entrare in Airone con un aumento di capitale riservato da 100-150 milioni oppure direttamente nella newco con un apporto simile.

 
<p>La sede di Alitalia a Roma. REUTERS/Chris Helgren</p>