December 5, 2007 / 12:43 PM / 10 years ago

FACTBOX - Il 2008 visto dalle investment bank

5 IN. DI LETTURA

Ecco una sintesi delle view che stanno iniziando a esprimere sul prossimo anno le principali investment bank

Merrill Lynch

"Restiamo ottimisti sulla capacità di tenuta e recupero dell'economia mondiale a fronte di un rallentamento Usa e la nostra stima è di una moderazione della crescita mondiale (ex Stati Uniti) al 5,6% dal 6,0%, anche se gli Usa rallentassero all'1,4% dal 2,2.

"Lo sfondo macro resta più positivo per l'azionario versus i bond. Ma l'aumento della volatilità economica, la minore correlazione e il rialzo dei tassi a breve consigliano di smobilitare dall'equity verso il cash, acquistando protezione, di avere una gestione del rischio molto attenta e diversificare.

"Sul fronter valutario, mentre il dollaro cerca di arrivare a un bottom nella sua caduta ci paiono molto interessanti le valute in Asia, Medioriente e Russia. Per quanto riguarda le materie prime, i prezzi del greggio potrebbero salire prima che i governi iniziano ad agire per frenarli ma successivamente si attende un loro ridimensionamento.

Ubs

"Ci aspettiamo un rallentamento della crescita dell'economia e degli utili societari nel 2008. In Usa il rischio di recessione è significativo - riteniamo al 40% o oltre nei prossimi 12 mesi - mentre già dall'estate abbiamo abbassato le attese di crescita dell'Eurozona. Di conseguenza è probabile che il fattore dinamico legato all'esportazione di molti mercati emergenti si indebolisca.

"Le perdite legate a crediti e derivati nel sistema finanziario dovrebbero superare i 500 miliardi di dollari in questo ciclo e già nel quarto trimestre vediamo altre svalutazioni....(Tuttavia) anche se un vero sgancio delle economie una dall'altra è improbabile, la crescita economica e dei profitti aziendali in molti mercati emergenti e in economie produttrici di materie prime resterà più resistente.

"La filosofia di investimento appropriata guardando al 2008 ci pare abbia al centro la capacità di conservare il capitale usando la diversificazione, con una preferenza mantenuta per gli asset non in dollari e a buon rendimento".

Citigroup

"Se nel 2008 saranno predominanti le forze della capacità di tenuta economica, come sospettiamo, un rialzo dei rendimenti sui titoli governativi a lungo è probabile e questo contribuirà a un irripidimento della curva.

"La discesa della propensione al rischio continuerà a influenzare gli spread sul credito Usa almeno finchè le politiche monetarie e una maggior visibilità delle perdite effettive nel sistema finanziario diventeranno più importanti delle minacce percepite alla stabilità finanziaria.

"Nonostante le borse non siamo immuni alle perturbazioni creditizie valuatazioni ragionevoli dovrebbero fare da cuscino ai principali mercati azionari.

"Se il movimento di espansione globale sopravvive allo stress finanziario e alla debacle del mercato abitativo Usa, le occasioni di esposizione ad asset più rischiosi torneranno ad emergere nel corso del 2008, ma è prematuro suggerire una tempistica precisa".

Bnp Paribas

"Le radici della crisi finanziaria sono più profonde di quelle del (la crisi) del 1998 ed è meno chiaro il momento in cui tutte le perdite saranno emerse.

L'origine del problema è nel mercato delle case Usa, inoltre, un problema cronico che non scomparirà in tempi brevi e ci fa pensare che le conseguenze di questa crisi finanziaria saranno severe, generalizzate e persistenti. In più, le pressioni patrimoniali che pesano sulle banche freneranno le attività reali.

"Il maggior rischio di effetti ribassisti verrebbe se la crisi finanziaria trasformasse un rallentamento già importante in una recessione conclamata e si sviluppasse un ciclo vizioso al ribasso tra attività economica e stabilità finanziaria.

"Il nostro scenario centrale parte dal presupposto che il rallentamento della crescita e le tensioni finanziarie presenti siano ben radicati in squilibri economici più consolidati e che le conseguenze si diraderanno in tempi lunghi".

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below