Pirelli, intesa di massima per acquisto Speed a 840 mln - fonte

mercoledì 5 marzo 2008 10:15
 

MILANO, 5 marzo (Reuters) - Pirelli PECI.MI e le banche hanno raggiunto un accordo di massima, che dovrebbe essere formalizzato nei prossimi giorni per la cessione al gruppo della Bicocca del 38,9% di Pirelli Tyre.

Lo dice una fonte vicina alla vicenda, confermando indiscrezioni di stampa di oggi, e aggiungendo che l'operazione valuta la quota 840 milioni circa.

"C'è un'intesa di massima, nulla è stato ancora deciso, nè formalizzato", dice una fonte vicina alla vicenda. "La valutazione della quota è di circa 840 milioni".

L'operazione "che potrebbe essere chiusa la prossima settimana dovrebbe realizzarsi attraverso l'acquisto di Speed, la holding che contiene la partecipazione, oltre a 400 milioni di debito", spiega la fonte.

Speed è controllata da un consorzio di banche formato da Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione), Unicredit (CRDI.MI: Quotazione), Mediobanca (MDBI.MI: Quotazione), Jp Morgan (JPM.N: Quotazione) e Lehman Brothers LEH.N, con il 19% circa ciascuno e Banca Leonardo, con il 4%.