Ubi vede partecipazione gara sportelli Mps molto difficile - DG

mercoledì 2 luglio 2008 16:18
 

MOSCA, 2 luglio (Reuters) - Ubi Banca (UBI.MI: Quotazione) valuterà il dossier relativo alla vendita degli sportelli che Mps (BMPS.MI: Quotazione) dovrà cedere per ragioni Antitrust, ma difficilmente parteciperà all'operazione.

Lo ha detto il direttore generale dell'istituto Victor Massiah nel corso della conferenza stampa per l'apertura di un ufficio a Mosca. "Per fare un'acquisizione di questo tipo abbiamo chiare condizioni che devono essere rispettate", ha detto Massiah citando in particolare prezzi e posizionamento geografico degli sportelli messi in vendita.

"Pensiamo che i prezzi pagati nel 2007 non siano interessanti. La seconda condizione è che dobbiamo avere sportelli che siano molto vicini a quelli che già possediamo. Non siamo interessati a piccole cattedrali nel deserto, abbiamo bisogno di una rete a maglie strette", ha spiegato il direttore generale. "Tutto questo rende molto difficile la nostra partecipazione a questa transazione", ha concluso Massiah.

Monte dei Paschi di Siene deve cedere 125 sportelli per soddisfare le richieste dell'Antitrust in seguito all'acquisizione di Antonveneta.

Nel settore del risparmio gestito e in particolare relativamente al futuro della partecipazione, pari a circa il 27%, detenuta in Arca Sgr, Ubi "è aperta ad ogni possibilità".

"Non sappiamo cosa vogliono fare gli altri soci. Non abbiamo ricevuto ancora nessun progetto ufficiale. Avremo un atteggiamento più reattivo che proattivo", ha detto Massiah.