Ubs e Deutsche Bank portano indice banche a minimi dal 2003

martedì 1 luglio 2008 12:42
 

LONDRA, 1 luglio (Reuters) - I titoli delle banche europee stanno avendo perdite significative, guidati da Ubs UBSN.VX e Deutsche Bank (DBKGn.DE: Quotazione), che hanno toccato i loro minimi rispettivamente dal 1998 e dal 2003.

Intorno alle 12,15 l'indice DJ Stoxx European Bank perde oltre il 2,94% a 276,89 punti, tornando ai livelli del giugno 2003.

Alle 12,30 Ubs perde il 6,06% a 20,14 euro, dopo un minimo da dieci anni a 19,90 euro, a causa delle speculazioni su un possibile annuncio di ulteriori svalutazioni per il secondo trimestre, potenzialmente intorno ai 5 miliardi di dollari, secondo quanto riferiscono diversi operatori.

La banca svizzera ha introdotto oggi nuove misure per la corporate governance, ma non ha citato recenti operazioni di trading.

Ubs è stata la principale vittima in Europa della crisi innescata dalla crisi dei suprime residenziali americani e dalla contrazione del credito dopo aver subito perdite per 37 miliardi di dollari, e ulteriori perdite potrebbero portarla verso un aumento di capitale.

"Non ho contemplato la possibilità di un aumento di capitale nelle mie previsioni. Tuttavia, a seconda dell'evoluzione della crisi dei subprime, non la escluderei", ha detto un analista di ZKB, Andreas Venditti.

Deutsche Bank è stata colpita dai timori di ulteriori svalutazioni e dalla minaccia che i profitti rimarranno sotto pressione per molti mesi a causa della contrazione del credito.

La banca tedesca perde il 4,89% a 52,17 euro, il suo minimo dal 2003.

L'indice DJ European Banks nel mese di giugno è caduto di 16 punti percentuali e la sua debole partenza nel terzo trimestre è dovuta in parte alla brusca caduta di ieri del titolo della banca di investimenti Lehman Brothers LEH.N, dicono gli operatori.

Tra i bancari europei che segnano le perdite più significative ci sono le inglesi Royal Bank of Scotland (RBS.L: Quotazione) Barclays (BARC.L: Quotazione), Unicredit (CRDI.MI: Quotazione), e le francesi Credit Agricole e Société Générale (SOGN.PA: Quotazione).