M&C, De Benedetti compra quasi 1% capitale, titolo accelera

giovedì 10 dicembre 2009 13:05
 

MILANO, 10 dicembre (Reuters) - Carlo De Benedetti torna a comprare azioni Management & Capitali (MACA.MI: Quotazione).

Secondo quanto emerge da una comunicazione di internal dealing di Borsa Italiana, l'Ingegnere, attraverso la Romed, ieri ha acquistato 4,5 milioni di titoli dell'investment company, al prezzo di 0,1365 euro per azione, quindi pagando 614.250 euro.

Il pacchetto di titoli comprato da De Benedetti corrisponde allo 0,96% circa del capitale di M&C. Secondo il sito Consob, Romed è titolare del 23,435% del capitale; quindi, De Benedetti ha incrementato la partecipazione al 24,36% circa, portandosi a ridosso della soglia del 25%.

Era dal 2 settembre scorso, nel pieno della battaglia delle offerte d'acquisto su M&C, che De Benedetti non comprava titoli della società da lui fondata.

M&C è stata oggetto di tre offerte d'acquisto, evento mai accaduto in precedenza nella storia di Borsa Italiana. Le tre offerte erano state presentate da Mi.Mo.Se., società della famiglia Segre, Tamburi Investment Partners (TIP.MI: Quotazione) e Modena Capitale dell'avvocato Giampiero Samorì.

Nella battaglia si era inserito anche Alessio Nati, genero di De Benedetti, che aveva annunciato l'acquisto del 5,3% del capitale, operazione mai perfezionata.

Dopo il fallimento della terza offerta, quella di Modena Capitale, che aveva messo sul piatto 0,15 euro per azione, le quotazioni di M&C sono progressivamente scese.

Attorno alle 13 italiane, il titolo M&C balza del 2,2%, a 0,1395 euro, massimo di seduta.