Tassi Usa, per gestore Pimco nessuna mossa Fed prima del 2011

giovedì 10 dicembre 2009 12:52
 

NEW YORK, 10 dicembre (Reuters) - La Fed starà ferma fino al 2011: parola di Bill Gross, guru dei fondi Usa e importante gestore di Pimco, il più grosso fondo obbligazionario americano.

A dispetto dei soprassalti di ottimismo almentati ogni volta che un dato macro supera le attese, per Gross la crescita statunitense sembra destinata a restare debole per tutto il 2010 e questo costringerà la Federal Reserve a tenere i tassi brevi a livello bassissimo per tutto l'anno e forse fino ai primi mesi 2011.

Il gestore del Pacific Investment Management Co si aspetta che negli Usa presto si ritorni a una creazione di nuovi posti di lavoro, ma stima un ritmo medio di circa 100.000 posizioni al mese nella fase iniziale di ripresa, troppo poco per abbassare in modo significativo il tasso di disoccupazione.

In teleconferenza dalla California al Reuters Investment Outlook Summit di New York, ieri notte Gross ha detto che i tassi Fed resteranno ai livelli più bassi finchè non si vedrà una "crescita stabile e sostanziale".

Dato che anche un minimo ritocco al rialzo potrebbe innescare aspettative di una stretta molto più significativa, la banca centrale sarà obbligata alla massima cautela, per Gross, che nella funzione di co-chief investment officer della Pimco co-gestisce oltre 940 miliardi di dollari di asset.

"Anche 25 o 50 punti base di movimento saranno interpretati dal mercato come 200, 300, 400 punti prossimi venturi" è la sua aspettativa. "Quindi la Fed è inchiodata (a livelli ultra-bassi) fino al momento in cui l'economia potrà reggere allo 'shock' di un rialzo dei tassi che quel (minimo) segnale produrrebbe".

In una e-mail successiva all'intervento Gross ha nuovamente detto che esiste la possibilità che la Fed stia a tassi quasi zero anche a inizio 2011. "C'è una probabilità del 20%...ma è una stima a volo cieco".

Goldman Sachs, aveva rivelato il gestore nell'intervento al Summit, ha detto ai clienti che la Fed potrebbe tenere il tasso benchmark sui fed fund - l'overnight interbancario - vicino a zero addirittura per tutto il 2011.

"Nella Fed ci sono falchi e colombe. Queste ultime hanno vinto la battaglia finora e pensano di poter continuare così perchè dalla loro ci sono pedine forti, a cominciare dal presidente (Bernanke)" ha sostenuto Gross.   Continua...