Goldman, bonus forse pagati in azioni - Financial Times

venerdì 4 dicembre 2009 11:44
 

NEW YORK, 4 dicembre (Reuters) - Lloyd Blankfein, numero uno di Goldman Sachs (GS.N: Quotazione), pensa di incrementare, relativamente alla parte variabile del salario, la quota di retribuzione degli executives in azioni anziché in contanti, scrive il Financial Times citando fonti vicine al board della banca.

Secondo il quotidiano londinese, si tratta di un tentativo di placare la rabbia dell'opinione pubblica per la probabile erogazione di bonus importanti a fine anno. I dirigenti di più alto livello, compreso Blankfein, potrebbero ricevere l'intero bonus in azioni, aggiunge l'FT. Già mercoledì il Wall Street Journal aveva scritto di un incontro fra Goldman e i principali investitori con lo scopo di prevenire le probabili proteste sui bonus, che si preannunciano particolarmente alti. Funzionari di Goldman hanno riferito che l'incontro è stato un'occasione per spiegare perché i livelli retributivi sono ragionevoli alla luce della performance dell'istituto e raccogliere riscontri dai principali stakeholder.

Il Financial Times scrive oggi che il cda di Goldman è invece riluttante sulla proposta più audace di riconoscere agli azionisti la possibilità di un parere non vincolante sulle politiche di retribuzione, poiché potrebbe aprire le porte alla richiesta degli investitori di un peso maggiore su decisioni di altro genere.

Goldman Sachs non è finora stata raggiungibile da Reuters per un commento sulla notizia del Financial Times.

((Redazione Milano, Reuters Messaging: francesco.segoni.reuters.com@reuters.net, +39 02 66129814, milan.newsroom@news.reuters.com))

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia