Safilo, adesioni 50,99%, Hal rinuncia a soglia 60%, accetta bond

lunedì 30 novembre 2009 18:36
 

MILANO, 30 novembre (Reuters) - L'offerta sul bond Safilo (SFLG.MI: Quotazione) promossa da Hal Holding si è chiusa oggi con adesioni pari al 50,99%.

La società olandese ha deciso di rinunciare alla condizione di una soglia minima del 60% e di accettare i bond apportati all'offerta, si legge in una nota pubblicata sul sito internet di HAL.

L'offerta sul bond promossa da HAL Holding, socio olandese con il 2% circa del capitale, è partita il 20 ottobre scorso e ha avuto due proroghe, la prima il 18 novembre e la seconda il 27 novembre.

Il quorum richiesto per garantire il successo dell'offerta era stato fissato al 60% delle adesioni. A giovedì 26 novembre era stato raccolto il 42,45%.

Nella nota di stasera Hal precisa che agli obbligazionisti verrà corrisposto il 60,508% del nominale, compresi gli interessi finora maturati. Il regolamento in contanti è previsto per il prossimo 4 dicembre.

Sul successo dell'offerta si basa la riuscita dell'intera operazione che porterebbe Hal a diventare socio di riferimento della società veneta evitandole così il tracollo finanziario, con un afflusso di capitali per circa 283 milioni.

A fine settembre il debito ammontava a 586,3 milioni. A inizio luglio le banche creditrici hanno concesso alla società una proroga al 31 dicembre prossimo per il pagamento di una rata di finanziamento, scaduta il 30 giugno, e un 'waiver' sui covenant finanziari a fine giugno.

Il bond Safilo è da 195 milioni con scadenza 2013. Oggi esprimeva quotazioni intorno a 71,5 e 72,5, mentre il titolo azionario alle 16,30 ha chiuso a 0,6060 euro in rialzo del 4,3%.

((Redazione Milano; +39 02 66129549; sabina.suzzi@thomsonreuters.com; RM: sabina.suzzi.reuters.com@reuters.net))

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia