Tiscali, famiglia Sandoz sotto 2% capitale dopo aumento - Consob

venerdì 27 novembre 2009 12:50
 

MILANO, 27 novembre (Reuters) - La famiglia Sandoz ha ridotto la partecipazione in Tiscali (TIS.MI: Quotazione) entro la soglia del 2% del capitale per effetto della mancata sottoscrizione dell'aumento di capitale di circa 180 milioni di euro.

E' quanto emerge dalle comunicazioni Consob sulle partecipazioni rilevanti.

La Sandoz Family Foundation aveva in portafoglio il 6,921% del capitale di Tiscali dal 28 febbraio 2008. Negli ultimi anni, la famiglia elvetica si era mostrata distaccata rispetto alle vicende del gruppo sardo, ma non risultava aver assunto alcun impegno sull'aumento di capitale.

L'aggiornamento delle partecipazioni rilevanti in Tiscali è datato 18 novembre scorso, data di efficacia del nuovo capitale sociale post-aumento.

Consob evidenzia che Renato Soru ha diluito la partecipazione al 17,788% dal 20,093% del capitale che risultava al 15 aprile scorso.

Soru si era impegnato a sottoscrivere l'aumento per la quota di competenza e, dagli internal dealing di Borsa Italiana, risultava aver pagato circa 31,9 milioni di euro.

Dalle comunicazioni Consob emerge, inoltre, che Barclays Global Investors Uk Holdings ha ridotto la partecipazione entro la soglia del 2% del capitale. Barclays risultava avere in portafoglio il 5,786% di Tiscali al 5 novembre scorso.

L'aumento di capitale di Tiscali si è chiuso il 30 ottobre scorso, con sottoscrizioni pari al 92,93% del totale offerto. L'offerta dei diritti inoptati si è conclusa con adesioni pari al 99,99%.

  Continua...