ASSET ALLOCATION ITALIA - Sondaggio Reuters Lipper novembre 2009

lunedì 30 novembre 2009 15:00
 

* Timido ridimensionamento dell'esposizione ai bond

* Salgono a cinque da tre gli "overweight" sulle borse

* Aumenta sottopeso bancari, sovrappeso farmaceutici

MILANO, 30 novembre (Reuters) - In vista della fine dell'anno i gestori confermano sostanzialmente gli investimenti di ottobre, improntati a cautela, continuando in maggioranza a sottopesare i ciclici ma soprattutto i bancari, per puntare sui più difensivi farmaceutici.

Il sondaggio mensile Reuters-Lipper, condotto fra 9 primari fund manager attivi in Italia, registra però qualche modesto aggiustamento, in particolare sugli investimenti in reddito fisso. Le statistiche di mediana - dove il peso dei bond scende al 47% dal 48% (vedi tab su [ID:nLK374018]) - confermano il timido alleggerimento sull'obbligazionario registrato dai dati di media (al 44,25% dal 44,4%).

Il movimento si accompagna a un incremento - a quattro da tre - di quanti dichiarano di sottopesare i bond. Dal punto di vista geografico, i gestori continuano a preferire i governativi dell'area euro e a sottopesare in maggioranza i T-bond.

"Siamo in sovrappeso sulla parte intermedia della curva (5 anni), sottopesiamo la parte a breve mentre sulla parte lunga giochiamo tatticamente con il trading", spiega a Reuters Marco Bonifacio, gestore di Zenit sgr che partecipa al sondaggio.

L'esposizione alle emissioni societarie si conferma in sovrappeso per sei gestori su nove; ma non manca chi sta riducendo selettivamente il peso di certi corporate in portafoglio, dove si ritiene che la remunerazione non valga più il rischio. "In questo mese abbiamo continuato a tirare i remi in barca", dicono da Pioneer Investments. Un ridimensionamento che ha interessato in particolare quelle asset class, come le emissioni ad alto rendimento e i listini emergenti, che hanno corso beneficiando dell'eccesso di liquidità sui mercati.   Continua...