Hedge potrebbero recuperare 11 mld dlr congelati presso Lehman

martedì 24 novembre 2009 09:24
 

NEW YORK Nov 23 (Reuters) - Lehman Brothers International, divisione europea del fallito gruppo bancario statunitense presso la quale sono stati congelati asset di fondi hedge per 35 miliardi di dollari, potrebbe restituirne entro marzo circa 11 ai gestori se un numero sufficiente di soggetti coinvolti approva un nuovo piano.

PricewaterhouseCoopers [PWC.UL], amministratore della controllata di Lehman con sede a Londra, ha annunciato ieri una proposta che consentirebbe ai fondi hedge di recuperare i propri asset tenuti in custodia da Lehman Brothers International Europe, o LBIE. Per concretizzarsi, tale proposta richiede l'approvazione del 90% dei clienti Lehman.

"Questo accordo è stato negoziato durante gli ultimi sei mesi e ci consentirebbe di restituire 11 miliardi di attivi supplementari ai propri legittimi proprietari", ha detto in una nota Steven Pearson, amministratore congiunto di LBIE e partner di PricewaterhouseCoopers.

Il testo della proposta verrà inviato oggi ai fondi hedge, che avranno fino al 29 di dicembre per prendere una decisione. PWC ha avvertito che se il piano non ricevesse l'approvazione di un tribunale o dei clienti, ci vorranno degli anni, o forse dei decenni, per passare in rassegna tutte i reclami e cominciare a restituire gli attivi ai loro proprietari. Ad oggi la LBIE ha restituito 13,3 miliardi di dollari.

((Redazione Milano, +39 02 66129638; RM: mariapia.quaglia.reuters.com@reuters.net; email: mariapia.quaglia@thomsonreuters.com))

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Top news anche su www.twitter.com/reuters_italia