Borsa Usa estende perdite con Bofa, Cisco, brilla Wall-Mart

giovedì 5 febbraio 2009 16:36
 

NEW YORK, 5 febbraio (Reuters) - Wall Street estende le perdite, trainata al ribasso da tech e banche e scoraggiata dai numeri deludenti sulla disoccupazione Usa.

In controtrend si muove Wall-Mart (WMT.N: Quotazione), che oggi ha annunciato vendite in rialzo del 2,1% e dichiarato che si aspetta ricavi a +1-3% nei mesi gennaio-maggio. Il titolo guadagna il 3%.

Intorno alle 16,25 il Nasdaq .IXIC cede lo 0,4%, più pesante il Dow Jones .DJI, che cede l'1,30%, e lo S&P 500 .SPX, -1%.

Nel settore finanziario Bank of America (BAC.N: Quotazione) cede quasi il 20% ai minimi dal 1984, sotto i 4 dollari, mentre Cisco (CSCO.O: Quotazione), che ha lanciato un allarme sul terzo trimestre, cede l'1,6%.

Qualche vendita su General Motors (GM.N: Quotazione), entrata in trattative con Faw Group per una partnership nei veicoli commerciali leggeri.

Piatta Procter&Gamble (PG.N: Quotazione), che secondo FT sta lavorando con Goldman Sachs per individuare un compratore dei brand farmaceutici che generano ricavi per 2 miliardi di dollari.

Brillante in controtrend VISA (V.N: Quotazione), che ha annunciato a sorpresa un buon utile trimestrale; e recupera Prudential Financial (PRU.N: Quotazione), dopo le perdite di ieri.