BORSA MILANO chiude negativa con Europa, male UniCredit, balzo CNH

venerdì 29 aprile 2016 17:49
 

MILANO, 29 aprile (Reuters) - Piazza Affari chiude in netto calo in linea con gli altri mercati europei depressi da una serie di trimestrali non brillanti, segnando un peggioramento dopo la diffusione di alcuni dati macro Usa non brillanti.

A Milano spicca la debolezza dei bancari e in particolare di UniCredit che è peggiorata dopo che sono trapelate le prime indicazioni sull'esito dell'aumento di capitale di Popolare Vicenza con sottoscrizioni intorno al 10%.

** L'indice FTSE MIb ha chiuso in calo dell'1,98%, l'Allshare dell'1,57%. Pesanti Francoforte e Parigi che sfiorano il -3%, se la cava con un -1,3% Londra. Volumi per 2,73 miliardi di euro.

** Tra i bancari che in Europa cedono il 3%, spicca il -5,28% di UNICREDIT, ma se la cavano male anche UBI BANCA, BANCO POPOLARE e BPER con cali intorno al 4%.

** CNH INDUSTRIAL chiude in rialzo dell'1,67% dopo l'annuncio dei conti del trimestre. Durante la call l'AD ha rassicurato sui prossimi trimestri malgrado i risultati deboli dei primi tre mesi dell'anno.

** Nel comparto lusso tiene LUXOTTICA dopo che l'AD ha dichiarato che non sono in corso trattative per integrazioni o alleanze con la tedesca Zeiss o la francese Essilor.

** Vola STEFANEL a doppia cifra (+19,42%) sulle ipotesi di ingresso di nuovi soci nell'ambito di un rafforzamento patrimoniale della società.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia