BORSA MILANO chiude in rialzo di 3,5% trainata da bancari

lunedì 22 febbraio 2016 17:51
 

MILANO, 22 febbraio (Reuters) - Piazza Affari ha chiuso con un progresso di oltre il 3% sui massimi di seduta, sostenuta dai bancari.

Tonici anche i titoli energetici sulla scia del recupero dei prezzi del greggio.

L'indice FTSE Mib ha archiviato la giornata in rialzo del 3,52%, dopo aver chiuso in negativo le ultime due sedute. L'Allshare ha guadagnato il 3,36% e il MidCap il 2,41% circa. Volumi contenuti, per un controvalore intorno a 2,16 miliardi. Il benchmark europeo FTSEurofirst 300 avanza dell'1,62% in chiusura.

** Tonici i bancari, con POP EMILIA che è salita del 10,14%, UBI del 7,96% e BANCO POPOLARE dell'8,05%. UNICREDIT guadagna il 6,95%, meglio di INTESA SANPAOLO (+3,26%).

** Fuori dal paniere principale, CREDITO VALTELLINESE è balzata del 7,93% dopo che il presidente Giovanni De Censi, in un'intervista, si è detto pronto ad aggregazioni.

** TELECOM ITALIA ha guadagnato il 5,55%, sostenuta dal rafforzamento di Vivendi nel capitale.

** MEDIASET positiva, ma nella parte bassa del listino. Il titolo ha rallentato dopo che una fonte di Vivendi ha escluso trattative su Premium.

** La ripresa dei prezzi del greggio sostiene ENI (+3,6%) e TENARIS (+4,2%); SAIPEM è salita del 5,84%. Lo stoxx oil & gas europeo avanza del 3,17%.

** Tonica FINCANTIERI (+7,17%)   Continua...