BORSA MILANO chiude con rialzo oltre 2% insieme a Europa, brilla Finmeccanica

martedì 17 novembre 2015 17:59
 

MILANO, 17 novembre (Reuters) - Piazza Affari interrompe la serie di quattro sedute consecutive al ribasso chiudendo la seduta con un guadagno superiore al 2% sulla scia degli altri mercati europei.

Mentre si allontanano i timori di un impatto degli attacchi a Parigi sugli utili societari, il mercato torna a scommettere sugli effetti del quantitative easing della Bce, che a dicembre potrebbe essere rivisto in chiave ancora più espansiva, e prende come buona notizia lo sblocco degli aiuti alla Grecia dopo l'accordo con i creditori internazionali.

** L'indice FTSE Mib ha chiuso in rialzo del 2,28%, l'Allshare del 2,15%. Volumi per 2,82 miliardi di euro. In linea LONDRA e FRANCOFORTE, sfiora +3% PARIGI.

** FINMECCANICA chiude in rialzo del 5,43% con volumi più che doppi rispetto alla media. Il titolo beneficia della prospettiva che vengano rivisti al rialzo i budget della difesa in tutta Europa, secondo trader e analisti.

** Tra gli energetici, positivi in tutta Europa, spicca ENI (+3,48%), in linea con lo stoxx di settore. Bene anche gli 'oil servicer' TENARIS (+3,12%) e SAIPEM (+1,57%).

** Positivi anche i bancari con UNICREDIT (+2,18%)che recupera parte delle perdite accumulate dopo la presentazione del piano industriale.

** MPS recupera dai minimi nel finale ma non evita la settima seduta consecutiva chiusa con segno meno, con volumi sopra la media. I trader non citano motivazioni particolari. Qualcuno fa riferimento alla riapertura delle indagini per la morte del portavoce David Rossi come pretesto per alleggerirsi sul titolo.

** Spunti in denaro in ordine sparso su ATLANTIA, dopo che BlackRock è tornata sopra il 5%, BUZZI UNICEM con Exane che ha alzato il target price del 7% a 22,5 euro, e PRYSMIAN oltre che sul lusso, FERRAGAMO in testa, ieri particolarmente debole in scia ai fatti di Parigi.

** Fuori dal FTSE MIb, FIERA MILANO sale di oltre 7% sulla notizia riportata dai quotidiani dell'assegnazione a Vitali per lo sviluppo dell'area Portello con un investimento da 100 milioni.   Continua...