BORSA MILANO chiude positiva, peggio di Europa, balzo Telecom, Azimut

venerdì 23 ottobre 2015 17:49
 

MILANO, 23 ottobre (Reuters) - Piazza Affari chiude positiva, ma non beneficia del taglio dei tassi cinesi che sostiene le altre piazze europee.

Un gestore ricorda che la Germania è il Paese più export oriented della zona euro e ha stretti rapporti commerciali con la Cina. Il Dax sale infatti di quasi il 3%.

Nel listino principale italiano sono invece poche le società che hanno scambi intensi con il Paese asiatico e non hanno il peso sufficiente per muovere l'indice.

La banca centrale cinese ha varato una nuova serie di misure espansive, la sesta da novembre dell'anno scorso, intervenendo sul costo del denaro e sul livello minimo delle riserve al fine di rilanciare l'economia.

L'indice FTSE Mib chiude in rialzo dello 0,53%, l'Allshare dello 0,59%.

Parigi sale del 2,5%, Madrid dell'1%.

Il settore del LUSSO è quello che può beneficiare di un rilancio dell'economia cinese. Salgono infatti FERRAGAMO , TOD'S e MONCLER.

BANCARI contrastati, senza una direzione.   Continua...