BORSA MILANO chiude in calo, Fca cede 5,3% in giorno debutto Ferrari

mercoledì 21 ottobre 2015 17:50
 

MILANO, 21 ottobre (Reuters) - Piazza Affari ha chiuso in moderato calo dopo aver ondeggiato intorno alla parità per tutta la seduta, in un mercato incerto in attesa del discorso del presidente della Banca Centrale Europea Mario Draghi e della riunione della Federal Reserve di settimana prossima.

"Domani ci sarà Draghi, poi la Fed... il mercato non prenderà una decisione precisa fino a quando non si capirà cosa faranno (le banche centrali)", spiega un operatore.

L'indice FTSE Mib e l'Allshare hanno chiuso in calo dello 0,44% e dello 0,3% rispettivamente. Volumi per un controvalore di 2,8 miliardi di euro. L'indice europeo FTSEurofirst segna -0,03%.

FIAT CHRYSLER ha lasciato sul terreno il 5,27% dopo il debutto in gran spolvero di Ferrari a Wall Street. Due operatori parlano di un "sell on the news". Uno mette inoltre in evidenza che Fiat Chrysler diventa così una holding e in quanto tale va applicato uno sconto. Debole anche EXOR (-0,81%). In ripresa CNH INDUSTRIAL (+1,72%) dopo sei sedute consecutive al ribasso.

TENARIS ha lasciato sul terreno il 3,26% dopo la bocciatura a 'underperform' da parte di Exane Bnp Paribas.

Guidano i guadagni del listino STM, BUZZI e PRYSMIAN.

Tra i titoli del lusso giù FERRAGAMO dopo che alcuni broker hanno ridotto il target price. Deboli anche TOD'S , YOOX e MONCLER.

TISCALI balza del 3% sulla scia delle indiscrezioni di Repubblica secondo cui potrebbe far parte della piattaforma Rai per l'offerta via internet a pagamento.

BENI STABILI ha perso il 3,61% sulle indiscrezioni dell'uscita dell'AD Aldo Mazzocco.   Continua...