BORSA MILANO chiude in rialzo con volumi sottili, balza Ferragamo

lunedì 7 settembre 2015 17:44
 

MILANO, 7 settembre (Reuters) - Piazza Affari ha chiuso in rialzo di circa mezzo punto percentuale una seduta con pochi spunti e scarsi volumi, anche a causa della chiusura per festività di Wall Street.

Secondo un operatore la borsa milanese rimbalza dopo il deciso calo di venerdì scorso, con gli investitori a caccia di affari dopo la discesa degli indici sui timori per lo stato di salute dell'economia cinese. Oggi la chiusura sotto la parità della Borsa di Shanghai ha avuto un effetto limitato sulle piazze europee.

Scarna l'agenda macro.

L'indice FTSEMib ha chiuso in rialzo dello 0,7%, l'Allshare dello 0,63%. Volumi contenuti pari a circa 1,6 miliardi di euro. Poco vivace anche l'Europa con il FTSEurofirst 300 a +0,5%.

In luce alcuni titoli del settore lusso come FERRAGAMO (+4,04%) e TOD'S (+2,25%), anche se con volumi ridotti. "Rimbalzano i titoli che più avevano sofferto per i timori di un rallentamento del mercato cinese, ma l'incertezza su quel fronte resta", dice un operatore.

Positiva anche YOOX (+2,3%) dopo le altalene delle ultime sedute seguite alle dimissioni della presidente di Net-a-Porter, società con cui è in corso un piano di fusione. L'AD di Yoox Federico Marchetti ha previsto in un'intervista - "rassicurante" secondo Mediobanca Securities - che il gruppo integrato crescerà più della media di mercato e che le vendite in Cina vanno bene.

Tonica ENEL. Diversi broker considerano positiva la conferma della quidance 2015 data dell'AD Francesco Starace e apprezzano le indicazioni sul dividendo 2016.

Bancari prevalentemente positivi, ma senza brillare. Solo POP EMILIA registra guadagni di un certo spessore (+2,51%). UNICREDIT sale dello 0,98%, POP MILANO dello 0,81%. Debole MEDIOBANCA (-0,11%).

In rialzo TELECOM ITALIA (+2,29%) e FIAT CHRYSLER (+1,8%). Su Telecom, vari broker sottolineano le parole dell'AD di Vivendi sull'intenzione di restare a lungo azionista del gruppo, mentre su Fiat un trader commenta: "Il mercato apprezza che il gruppo sia in movimento, che vada avanti e su Ferrari e su Gm".   Continua...