BORSA MILANO chiude positiva accelerando con Wall St, greggio, bene B.Popolare

lunedì 10 agosto 2015 17:47
 

MILANO, 10 agosto (Reuters) - Piazza Affari chiude positiva acquistando slancio nel pomeriggio sulla scia della buona intonazione di Wall Street e del recupero dei petroliferi.

Con volumi agostani il mercato digerisce le trimestrali diffuse nelle scorse settimane con un occhio rivolto ai negoziati tra Grecia ed Europa, mentre Oltreoceano cresce la probabilità di un rialzo dei tassi della Fed già a settembre e in Cina si scommette su nuove misure di stimolo all'economia dopo gli ultimi deludenti dati macro.

L'indice FTSE Mib ha chiuso in rialzo dell'1,10%, l'Allshare dell'1,03%. Volumi per 2,15 miliardi di euro. In linea Francoforte e Parigi, resta indietro Londra.

Tra banche generalmente positive spicca BANCO POPOLARE , di cui è stata particolarmente apprezzata la trimestrale. In particolare gli analisti sottolineano il positivo andamento dalle performance operative dell'istituto e il calo delle rettifiche grazie anche alla forte pulizia di bilancio effettuato nell'ultimo trimestre dello scorso esercizio. Il titolo ha chiuso in rialzo del 3,56% contro un indice italiano di settore che sale dell'1,35% e quello europeo dello 0,62%.

Bene anche Mps (+1,22%) dopo che Exane ha alzato il target price a 2,70 euro con giudizio "outperform". Il titolo è premiato per la trimestrale diffusa venerdì che mostra un ritorno all'utile migliore delle attese e una posizione patrimoniale che ha sorpreso in positivo.

Il balzo del greggio, che in mattinata a Londra aveva toccato minimi di oltre sei mesi, aiuta il recupero di titoli come ENI e TENARIS.

Spunti in ordine sparso su altri titoli del listino principale come ATLANTIA o YOOX.

SARAS balza di oltre 7% dopo la promozione di alcuni broker seguita alla trimestrale.

ACOTEL (+1,31%) chiude sotto i massimi ma con segno più dopo aver virato con decisione in territorio positivo a seguito dell'annuncio della cessione di Info2cell.com all'indiana Altruist per 5,5 milioni di dollari.   Continua...