BORSA MILANO chiude in rialzo con banche, corre Mediobanca, giù Mediaset

lunedì 20 luglio 2015 17:45
 

MILANO, 20 luglio (Reuters) - Piazza Affari archivia la seduta in buon rialzo, in un clima più sereno dopo gli ultimi sviluppi in Grecia dove con la riapertura odierna delle banche e il rimborso di oltre 6 miliardi ai creditori internazionali si comincia a vedere un ritorno alla normalità.

L'avvio incerto di Wall Street tuttavia nel pomeriggio ha fatto scattare qualche vendita e gli indici hanno chiuso sotto i massimi della mattinata.

Il FTSE Mib termina la giornata in rialzo dell'1,12% e l'Allshare avanza dell'1,02%. Volumi nel finale per un controvalore di circa 3 miliardi di euro.

Il benchmark europeo FtsEurofirst300 guadagna lo 0,4%.

Generalmente toniche le banche con il paniere italiano in progresso dell'1,3% a fronte di un più modesto +0,6% del comparto europeo. Svetta MEDIOBANCA con un guadagno superiore al 4% grazie al riavvio di copertura di BofA-Merrill con 'buy' e un target price di 11 euro.

Le attese per operazioni di M&A spingono le popolari, con rialzi che superano i due punti percentuali per POP MILANO , POP EMILIA e UBI. "Il settore è sostenuto dalle attese di aggregazione fra i vari istituti", osserva un trader.

Forte anche l'asset management, con AZIMUT che balza del 3,65% e MEDIOLANUM di quasi il 2%.

Accelera nel finale AUTOGRILL chiudendo con un +4,5%.

FIAT CHRYSLER guadagna l'1,6% a fronte del settore auto europeo in salita dello 0,7%. Oggi Exane Bnp ha tagliato il target price del 5% a 14,6 euro, confermando il rating a "neutral". Un trader cita l'ipotesi, riportata venerdì scorso da Reuters, di cessione di Magneti Marelli.   Continua...